Hotline 09723-935420 - Vendita solo a commercianti e start-up

Condizioni


Termini di servizio

Termini di servizio
§ 1 Campo di applicazione, oggetto e conclusione del rispettivo contratto
1. Le seguenti condizioni regolano infine il rapporto contrattuale tra Ebner Friseureinrichtungen GmbH & Co.KG, rappresentata dall'amministratore delegato Joachim Ebner, Hohe Heide 5, 97506 Grafenrheinfeld, di seguito denominato "venditore", e il rispettivo cliente.
2. Questi termini e condizioni generali si applicano esclusivamente. Le condizioni del cliente che contraddicono o si discostano da questi termini e condizioni non saranno riconosciute a meno che il venditore non le abbia espressamente accettate nei singoli casi.
3. Si applicano solo agli imprenditori. Un imprenditore ai sensi dei presenti termini e condizioni è una persona fisica o giuridica o una società di persone giuridiche che, al momento dell'ordine, agisce nella propria attività professionale commerciale o indipendente.
4. Oggetto del rispettivo contratto è la vendita di merci da parte del venditore al cliente.
5. Il cliente può ordinare la merce tramite il sito web del venditore, per telefono, e-mail o fax. Dopo l'invio dell'ordine, il cliente riceve una conferma d'ordine in cui i suoi dati e il suo ordine vengono nuovamente elencati. Questa conferma d'ordine non rappresenta ancora un'accettazione per la conclusione del contratto L'acquirente è vincolato alla sua offerta per 2 settimane. Un contratto di acquisto effettivo si conclude solo con una dichiarazione scritta di accettazione o con la consegna della merce.
6. Il testo del contratto e i termini e le condizioni generali saranno inviati al cliente tramite e-mail dopo che l'ordine è stato effettuato. Inoltre, il cliente che ha creato un account cliente può richiamare i suoi rispettivi ordini tramite il suo account cliente in qualsiasi momento dopo la conclusione del contratto.
7. Il contratto è concluso esclusivamente in tedesco. La legge tedesca è applicabile se il cliente è un uomo d'affari.
8. Tutti i prezzi sono prezzi netti in euro più l'imposta legale sulle vendite applicabile.

§ 2 Elaborazione del contratto di acquisto, spese di spedizione
1. Il cliente sostiene le spese di spedizione dalla sede del venditore.
2. Alla conclusione del contratto di acquisto, il pagamento del prezzo di acquisto è dovuto immediatamente. Il cliente ha la possibilità di scegliere tra diverse modalità di pagamento. Il venditore si riserva il diritto di escludere alcune opzioni di pagamento per consegne all'estero, per primi ordini o per altri motivi.
3. In caso di restituzione di lettere e rifiuto di accettazione per pagamento in contrassegno, tali costi aggiuntivi saranno addebitati al cliente.
4. Il venditore ha il diritto di recedere dal contratto se non riceve l'oggetto della prestazione nonostante la previa conclusione di un corrispondente contratto di acquisto; la responsabilità del venditore per dolo o negligenza rimane inalterata. In questo caso, il venditore informerà immediatamente l'acquirente dell'indisponibilità e rimborserà immediatamente l'acquirente per qualsiasi corrispettivo già pagato. In questo caso, il venditore si riserva il diritto di offrire merce dello stesso prezzo e qualità, con l'obiettivo di concludere un nuovo contratto di acquisto di merce dello stesso prezzo e qualità.
5. Se il venditore non è in grado di rispettare le scadenze a causa di forza maggiore, ad esempio mobilitazione, guerra, sciopero, sommossa o simili, queste saranno prorogate in modo appropriato.

§ 3 Garanzia e responsabilità
1. Il venditore è generalmente responsabile per i difetti dei beni in conformità con le disposizioni di legge della legge sulla vendita (§§ 434 ss. BGB) e - se il cliente è un consumatore - la legge sulla vendita di beni di consumo (§§ 474 ss. BGB), a meno che in questi Termini e condizioni sono diversamente stabilito.
2. Se il cliente è un imprenditore, il periodo di garanzia per i diritti da § 437 n. 1 e n. 3 BGB per i nuovi articoli, contrariamente al § 438 paragrafo 1 n. 3 BGB, è di un anno dall'inizio della legge periodo di prescrizione. Per i consumatori, il periodo di garanzia legale di due anni si applica nel caso dell'articolo 438 paragrafo 1 n. 3 BGB.
3. Se il cliente è un imprenditore, la garanzia è esclusa per gli articoli usati. In relazione ai consumatori, il periodo di garanzia per i diritti di cui al § 437 n. 1 e n. 3 BGB è ridotto a un anno dall'inizio del periodo di prescrizione legale, contrariamente al § 438 paragrafo 1 n. 3 BGB.
4. L'acquirente è tenuto a notificare al venditore per iscritto i difetti evidenti entro 14 giorni dal ricevimento della merce o dalla scoperta del difetto.
5. Nella misura in cui si tratta di una transazione commerciale reciproca ai sensi del codice commerciale, il cliente esaminerà la merce ordinata immediatamente dopo la consegna. Ciò vale in particolare per quanto riguarda la completezza della merce e la rispettiva funzionalità. I difetti che vengono scoperti o che possono essere identificati senza ulteriori indugi devono essere segnalati immediatamente al venditore. Includere una descrizione dettagliata del difetto. Se l'acquirente non ci informa, la merce si considera approvata, a meno che non vi sia un difetto che non è stato possibile identificare durante l'esame.
6. I vizi della merce, che non possono essere accertati nell'ambito della regolare ispezione ai sensi del comma 5, devono essere denunciati al venditore immediatamente dopo la loro scoperta, in quanto trattasi di reciproca transazione commerciale; in caso contrario, la merce si considera approvata anche per questo difetto.
7. In linea di principio, il venditore non è responsabile per danni causati da lieve negligenza.
8. Le limitazioni di responsabilità secondo i numeri precedenti non si applicano ai danni derivanti da lesioni alla vita, agli arti o alla salute, occultamento fraudolento dei difetti, reclami ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto, in caso di dolo e negligenza grave, nonché come nel caso di violazione degli obblighi di adempimento consentire la corretta esecuzione del contratto, in primo luogo e la conformità con la quale il cliente può contare regolarmente.
9. La richiesta di risarcimento del danno per violazione colposa di obblighi contrattuali essenziali è limitata al danno tipico del contratto, prevedibile, salvo che non sia presente un altro dei casi eccezionali elencati al paragrafo 8.
10. Se il venditore consegna un articolo privo di difetti ai fini di una prestazione supplementare, può richiedere la restituzione dell'articolo difettoso all'acquirente in conformità con gli articoli da 346 a 348 BGB.

§ 4 riserva di proprietà, trasferimento del rischio
1. La merce consegnata rimane di proprietà del venditore fino a quando non siano stati soddisfatti tutti i diritti a cui ha diritto nei confronti del cliente dal rapporto d'affari in essere.
2. L'acquirente è autorizzato a elaborare l'articolo di consegna oppure a mescolarlo o combinarlo con altri articoli. La lavorazione, miscelazione o combinazione (di seguito collettivamente: "lavorazione" e per quanto riguarda l'oggetto della consegna: "lavorata") è effettuata per conto del venditore; l'articolo risultante dalla lavorazione è denominato "merce nuova". L'acquirente immagazzina la merce nuova per il venditore con la cura di un uomo d'affari prudente.
3. In caso di lavorazione con altri articoli che non appartengono al venditore, il venditore ha diritto alla comproprietà della nuova merce per l'importo risultante dal rapporto tra il valore dell'articolo di consegna elaborato e il valore della altre merci lavorate al momento della lavorazione. Se l'acquirente acquisisce la proprietà esclusiva dei nuovi beni, le parti convengono che l'acquirente concede al venditore la comproprietà dei nuovi beni nel rapporto tra il valore dell'articolo di consegna trasformato e gli altri beni trasformati al momento della lavorazione.
4. Nel caso in cui l'oggetto della fornitura o la nuova merce siano venduti, l'acquirente cede il suo credito di rivendita nei confronti del cliente con tutti i diritti accessori al venditore a titolo cautelativo, senza necessità di ulteriori dichiarazioni speciali. La cessione si applica comprese eventuali richieste di saldo. Tuttavia, l'assegnazione si applica solo all'importo corrispondente al prezzo dell'articolo di consegna fatturato dal venditore. La parte del reclamo assegnata al venditore deve essere soddisfatta con priorità.
5. Se l'acquirente collega l'oggetto della consegna o la nuova merce con beni immobili o mobili, dovrà, senza necessità di ulteriori dichiarazioni speciali, anche il suo credito, cui ha diritto come compenso per il collegamento, con tutti i diritti accessori nella quantità del rapporto tra il valore della voce di consegna o i nuovi beni agli altri beni connessi al momento della connessione al venditore.
6. Fino a nuovo avviso, l'acquirente è autorizzato a riscuotere i crediti ceduti in questa disposizione (riserva di proprietà). L'acquirente inoltrerà immediatamente al venditore i pagamenti effettuati sui crediti ceduti fino all'importo del credito garantito. Se sussiste un motivo importante, in particolare in caso di mancato pagamento, sospensione dei pagamenti, apertura di procedure di insolvenza, protesta di cambiali o indicazioni giustificate di indebitamento eccessivo o imminente insolvenza dell'acquirente, il venditore ha il diritto di revocare autorizzazione al ritiro. Inoltre, previo avviso, il venditore può divulgare la cessione a titolo di garanzia, utilizzare i crediti ceduti e richiedere che l'acquirente divulghi la cessione a titolo di garanzia al cliente entro un ragionevole periodo di tempo.
7. Se viene dimostrato un interesse legittimo, l'acquirente deve fornire al venditore le informazioni necessarie per far valere i suoi diritti nei confronti del cliente e consegnare i documenti necessari.
8. Durante l'esistenza della riserva di proprietà, è fatto divieto all'acquirente di dare in pegno o cedere a titolo di garanzia. La rivendita è consentita solo ai rivenditori nel normale svolgimento dell'attività e solo a condizione che il pagamento del valore equivalente dell'articolo consegnato sia effettuato all'acquirente. L'acquirente deve anche concordare con il cliente che il cliente acquisisce la proprietà solo con questo pagamento. In caso di sequestro, confisca o altre disposizioni o interventi da parte di terzi, l'acquirente deve darne immediata comunicazione al venditore.
9. Se il valore di realizzo di tutti gli interessi di garanzia a cui ha diritto il venditore supera l'importo di tutti i crediti garantiti di oltre il 10%, il venditore svincolerà una parte corrispondente degli interessi di sicurezza su richiesta dell'acquirente. Il venditore ha la possibilità di scegliere tra diversi diritti di sicurezza quando approva la liberatoria.
10. Il rischio viene trasferito all'imprenditore al momento della consegna all'azienda di trasporti.

§ 5 predefinito
1. L'acquirente è inadempiente 10 giorni dopo la data di scadenza senza ulteriori spiegazioni da parte del venditore, a condizione che non abbia pagato il reclamo.
2. L'interesse di mora è del 9% al di sopra del tasso di base applicabile.
3. Il diritto del venditore di far valere ulteriori richieste di risarcimento danni resta inalterato dalle norme di cui sopra.

§ 6 disposizioni finali
1. La legge tedesca è applicabile esclusivamente ai presenti termini e condizioni generali e al rispettivo contratto di vendita, esclusa la legge di vendita delle Nazioni Unite, se il cliente non è un consumatore.
2. Se le parti sono commercianti registrati, il foro competente per tutte le controversie derivanti da o in connessione con il presente contratto è la città della sede legale del venditore.
3. Qualora una o più clausole dei presenti termini e condizioni risultassero totalmente o parzialmente inefficaci, ciò non pregiudicherà la validità delle restanti disposizioni.

Stato: 08/01/2017

Italiano